Aldo Nove

Milano non è Milano

Milano - Cimitero Monumentale

Hai già scoperto l'app di Cityteller? Scaricala gratuitamente su
App Store Google Play

Cimitero Monumentale, Milano

Segnalato da: Mariangela Traficante - Vai al blog!

Casa editrice: Editori Laterza

Ma il top milanese dell'oltretomba è il cimitero Monumentale, dove tutto è all'insegna della grandezza e la morte esibisce il suo lato più prestigioso se non addirittura modaiolo, quasi frivolo. (per paradosso e contrappasso: 'frivolo' nel senso di mondano, esibito e a volte ostentato), mantenuto all'interno di un decoro dato dalla maestosità dei volumi e dalla nobiltà dei materiali.

Non certo, o almeno non sempre, dal buon gusto, anche se resta uno dei posti che non si può visitare se si vuole davvero vedere il meglio di Milano.

Il cimitero fu inaugurato con la sepoltura del maestro di musica Adolfo Noseda il primo gennaio 1867. Adolfo Noseda non fu affatto un nome che il tempo perpetuò, ma come quello di Giovanni Biraghi resta nella storia di Milano come inauguratore di cimiteri di grande rilievo.

Il cimitero monumentale di Milano è una hall of fame dei morti meneghini è il suo simbolo è il Famedio, omaggio architettonico ai milanesi di cui la Storia si ricorda. Va visitato preferibilmente verso mezzogiorno quando il sole è alto e sciabola dentro i rosoni con un effetto davvero suggestivo, sulle pareti e il pavimento traslucido.

L'architetto che fu il maggiore responsabile di Buenos Aires si pentì in parte della radicalità del mutamento e fece modellare, nel 1887, le facce dei Promessi Sposi sui cornicioni dei palazzi.

Ma erano sinceramente patetiche, e ai milanesi non piacquero affatto.

 

 

 

 

Scopri tutte le citazioni sulla mappa letteraria
About

Cityteller è una mappa letteraria geo-emozionale per conoscere le città attraverso i libri e i libri attraverso il territorio.

Download

Scarica la app di Cityteller, disponibile su:

App Store Google Play

Contattaci

Tel: +39.035 751241
Tel: +39.338 4195644
Mail : info@cityteller.it